Vittorio Veneto, Cai e scuola in lutto: è morto Stefano Petterle, insegnante e istruttore di alpinismo e sci alpinismo

Il Cai Veneto e in particolare la sezione di Vittorio Veneto piangono la scomparsa di Stefano Petterle, mancato ieri a soli 72 anni, dopo una malattia che negli ultimi anni lo tormentava e che nell’ultimo periodo si è aggravata non lasciandogli scampo: figura importante di appassionato di montagna, insegnante, era da molti anni istruttore nella scuola vittoriese di sci alpinismo e Alpinismo, nonché compagno di cordata di molti iscritti del Cai .

Un uomo dalle doti umane rare e dall’immensa passione per l’insegnamento e la didattica – ricorda l’amico Edoardo Fioretti -, lascia un vuoto incolmabile nel cuore dei suoi familiari e di tutti noi che abbiamo avuto la fortuna di conoscerlo”.a didattica era la sua passione e ciò gli ha consentito di ottenere grandi risultati anche nell’insegnamento dell’alpinismo nei corsi organizzati dal Club Alpino Italiano, dapprima a livello locale e poi interregionale”.

Istruttore di Alpinismo e di Sci Alpinismo nella locale Scuola, – come ricordano gli amici – ha operato per la crescita alpinistica di centinaia di appassionati, dirigendo decine di Corsi e presiedendo il Gruppo Roccia-Sci Alpinismo della sezione per svariati anni. La sua alta preparazione tecnica e la sua grande umanità lo hanno portato a operare anche nella Scuola Interregionale (Veneto e Fruli Venezia Giulia) del Cai come Istruttore e come componente del Consiglio direttivo, e poi a presiedere il Centro Studi Materiali e Tecniche di Veneto e Friuli Venezi Giulia del Cai.

È stato uno dei “pilastri” nell’ideazione e nello svolgimento del Corso di Neve, Valanghe, Prevenzione ed Autosoccorso promosso dalla Commissione Interregionale Scuole di Alpinismo, Sci Alpinismo e Arrampicata del Veneto e Friuli V.G. al quale, in dieci anni, hanno partecipato oltre 600 Istruttori delle Scuole del Cai.

Non è stata ancora stabilita la data del funerale che comunque stante le condizioni e le restrizioni per la pandemia la famiglia avrebbe deciso per ora di celebrare in forma privata e organizzare un ricordo pubblico e di preghiera quando ci saranno le condizioni.

Stefano Petterle era anche molto conosciuto nell’ambiente scolastico della città con insegnante e tecnico di laboratorio di Fisica al liceo Scientifico Flaminio. E con i giovani aveva un feeling particolare.

Molto colpito dalla scomparsa di Petterle, anche l’ex presidente del Cai vittoriese Giorgio Salvador: “Stefano come detto era anche direttore e presidente del Centro studi materiali del Cai a Padova, tra i migliori tecnici a livello europeo in questo campo che si sa quanto importante sia per l’alpinismo, oltre che nostro apprezzato iscritto e istruttore. Lascia davvero un grande vuoto nella nostra associazione: il Cai e la sezione perdono un vero personaggio”.

 

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it

Articoli correlati