Vittorio Veneto, nuova vita per il marciatore Leonardo Dei Tos: “Addio alle gare, ora penso al lavoro e voglio allenare”

Per Leonardo Dei Tos è tempo di cambiamenti. Il marciatore vittoriese ha iniziato una nuova vita: da qualche mese lavora come magazziniere all’Overmat di San Martino di Colle Umberto, azienda del gruppo Jekko.

Il 29enne dell’Athletic Club 96 Alperia non ha chiuso definitivamente con la marcia, ha gareggiato e vinto anche due domeniche fa al Palaindoor di Padova, ma la sua vita di sicuro ha preso un’altra direzione.

Dopo aver lasciato Milano e il tecnico Enzo Fiorillo, Leonardo è tornato a vivere a Vittorio Veneto dove continua ad allenarsi, ma l’atletica, come specificato anche da lui stesso, non rappresenta più il fulcro dei suoi pensieri.

Dei Tos negli anni ha ottenuto ottimi piazzamenti e raggiunto risultati importanti come le cinque presenze azzurre tra Coppa del Mondo e Coppa Europa, vincendo anche un titolo italiano indoor.

Alla fine della scorsa stagione ho sentito il bisogno di dare una svolta alla mia vita. – spiega Leonardo – Ho chiesto un posto di lavoro all’azienda che mi ha fatto da sponsor nelle ultime stagioni e, grazie anche a Diego Tomasella, sono stato assunto come addetto al magazzino“.

“Mi trovo bene tra l’altro lì, siamo un gruppo di giovani, tra cui molti sportivi, e spesso ci troviamo per fare attività sportiva assieme. – prosegue – Per quanto riguarda la marcia sono sereno, è stata una decisione presa senza traumi. Ho sempre ragionato inizialmente per andare anche alle Olimpiadi ma, francamente, Parigi 2024 mi pareva lontana. La marcia è dedizione pura, ho sentito bisogno di fare altro”.

“Sicuramente il Covid ha influito molto su questa scelta, ci sono stati calendari compressi e gare svolte in condizioni difficili con il rischio anche di tornare ammalati dopo le gare. – chiarisce Dei Tos – Rimpianti? Diciamo che alla Coppa del mondo 2016 sono arrivato in condizioni non ottimali, poi sono stato condizionato anche da infortuni ma non mi piace parlare di sfortuna“.

Vorrei iniziare la carriera di allenatore, – conclude – sto seguendo Martina Codemo, una junior di Valdobbiadene del Vittorio Atletica, che alla prima uscita stagionale a Padova ha portato a casa un buon risultato. La marcia in Veneto non è molto praticata, ma ci sono tutti i presupposti per far crescere il movimento“.

https://www.youtube.com/watch?v=rNFy0PIldFg&feature=emb_title

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
16
Shares
Articoli correlati