Specia Racing, a Possagno il quartier generale dell’Enduro vecchio stampo che abbina tecnica e fame di vittorie

Per gli appassionati dell’Enduro il nome di Antonio “Tony” Specia non sarà di certo nuovo, visto che nel corso della sua carriera è riuscito a centrare diversi risultati a livello di biker.

Da alcuni anni Tony ha dato luce a team proprio con l’intento di portare il “vecchio stampo” e la voglia di assaporare i circuiti nei giovani del territorio (è risaputo che le aree di Possagno e Cavaso sono celebri per aver sfornato molti talenti e campioni nel mondo dei motori).

E proprio a Possagno c’è il quartier generale dello Specia Racing che si è posto come “mantra” quello di coltivare e crescere i ragazzi che appassionati di motocross per poi lanciarli facendoli arrivare ad alti livelli senza però perdere il leit motiv del team, ovvero vincere come èquipe senza individualismi.

Un ragionamento di “squadra” appunto, che punta a migliorare e formare giovani sia dal punto di vista tecnico che da quello umano.

Ad arricchire lo staff 2021 ci sarà anche uno dei biker che, soprattutto negli ultimi tempi, ha dato molte soddisfazioni in termini sportivi: ovvero la figura di Alessandro Battig che farà da “coach” per i giovani.

Pianificazione, sacrifici e spirito di squadra: questi i tre termini chiavi che racchiudono il Team Specia.

Parlando in chiave futura lo stesso Antonio Specia ha così commentato: “Abbiamo creato un’ academy per il 2021, seguita appunto da Battig – spiega – che ha incarnato in pieno il mio pensiero, dando appunto sostegno tecnico e psicologico ai giovani“.

Un supporto a 360 gradi che però, deve essere ripagato nelle piste. La potenza della Honda, che da sempre accompagna Tony, abbinata alla tecnica e alla “fame di vittorie” dei ragazzi crea il binomio che rappresenta appunto il marchio di fabbrica del team di Possagno.

Dando il massimo e avendo dedizione in questo mondo – sottolinea Specia – alla fine ripaga, e i risultati prima o poi arrivano. Per il 2021 vogliamo strutturare una squadra giovane ma grintosa, ci faremo trovare pronti“.

Una linea verde che, con l’esperienza di Antonio, può portare ancora una volta il team possagnese a centrare ottimi risultati sia in termini nazionali che internazionali.

(Fonte: Luca Collatuzzo © Qdpnews.it).
(Video: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it 

Articoli correlati