Parte il Controllo del Vicinato in paese. “Un cortile 2.0: Vediamo, osserviamo e segnaliamo”

Parte il Controllo del Vicinato a Revine Lago
Parte il Controllo del Vicinato a Revine Lago

Parte anche in paese il progetto “Controllo del Vicinato”, presentato martedì sera 7 marzo nell’auditorium – affollato di cittadini che hanno anche posto numerose domande ai relatori – della scuola primaria “Mazzini” dal sindaco Massimo Magagnin, dal comandante della Polizia locale di Vittorio Veneto, Revine Lago e Tarzo Ezio Camerin e dal referente provinciale dell’Associazione del Controllo del Vicinato Livio Zago.

Il Controllo del Vicinato è uno strumento di prevenzione contro la microcriminalità e presuppone la partecipazione attiva dei cittadini residenti in una determinata area abitativa e la cooperazione con le Forze dell’Ordine. Aderire al progetto vuol dire promuovere la sicurezza urbana attraverso la solidarietà tra cittadini, allo scopo di ridurre il verificarsi di eventi criminosi e di reati contro la proprietà e le persone.

Il referente provinciale dell’Associazione del Controllo del Vicinato Livio Zago

Non è una forma di presidio “mobile” del territorio, non comporta l’assunzione di alcuna forma di rischio e addestramento specifico: “Si tratta di un “Cortile 2.0”, perché è una forma moderna di quella vecchia coesione che avevamo negli anni passati. Da giovani, senza cellulari, c’era il ‘passaparola’ nei giardini. Oggi, con la tecnologia, dobbiamo fare lo stesso” ha spiegato Zago.

Sostenere il tema della pubblica sicurezza, costruire uno spirito comunitario nuovo, rafforzare il senso di sicurezza e civico dei propri cittadini: per raggiungere questi obiettivi l’Amministrazione comunale ha sottoscritto il Protocollo d’Intesa con la Prefettura, la quale autorizza lo svolgimento delle attività di controllo in collaborazione con le Forze dell’Ordine.

La sala gremita di cittadini

Verrà creato un gruppo WhatsApp gestito dal Coordinatore di zona che filtrerà e trasmetterà le segnalazioni alle Forze dell’Ordine, le quali verificheranno e interverranno tempestivamente. Il gruppo sarà utilizzato solo ed esclusivamente per le segnalazioni, evitando calunnie, diffamazioni o procurato allarme. Notizie e foto inerenti alle segnalazioni del Controllo del Vicinato non devono uscire dal gruppo.

“Noi siamo gli occhi delle Forze dell’ordine sul nostro territorio – ha aggiunto Zago -, un supporto che darà seguito alle indagini appropriate”. Inoltre verrà installata l’apposita cartellonistica stradale. Responsabile del progetto sarà il comandante Camerin.

Sei le aree già individuate dall’Amministrazione comunale. “La collaborazione tra vicini è fondamentale affinché si instauri un clima di sicurezza che venga percepito da tutti i residenti, in particolare dalle fasce più vulnerabili come anziani e bambini. Solidarietà, condivisione, partecipazione e nessun contrasto tra i vicini” l’auspicio di Zago.

Livio Zago, îl sindaco Magagnin e il comandante Camerin

Per un buon Controllo del Vicinato è importante raccogliere informazioni semplici ma complete, ad esempio in caso di auto o furgoni sospetti annotarsi numero di targa, modello e colore del mezzo; in caso di persone sospette dare descrizioni utili. Furti, scasso, truffe o raggiri porta a porta, presenza di persone o auto palesemente sospette, smarrimento di animali d’affezione, atti di vandalismo, abbandono di rifiuti, incendi, inquinamento, ostacoli pericolosi: cosa fare in questi casi? Raccogliere tutte le informazioni utili, fotografare – vietato in aeroporti, stazioni ferroviarie, metropolitane, caserme e proprietà private – ma non toccare, e contattare immediatamente i numeri 112 (Carabinieri), 115 (Vigili del fuoco) o 118 (Suem).

Per le segnalazioni alle Forze dell’Ordine, fornire informazioni dettagliate e precise: nome e cognome del segnalante, dove e quando è successo, descrizione del soggetto sospetto (corporatura, capelli, occhi, vestiario, eccetera) e il suo veicolo (colore, modello, targa, scritte, adesivi e altro).

Per partecipare a uno dei gruppi contattare il Comune di Revine Lago o l’email protocollo@comune.revine-lago.tv.it. Per maggiori informazioni contattare l’associazione o l’email segreteria.organizzativa@acdv.it.

(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati
Leggi di più

Elezioni comunali, ecco le liste di Sinistra e Destra Piave

Sono state depositare le candidature a sindaci e consiglieri comunali in vista delle elezioni amministrative che vedranno le…