Revine Lago, rimozione di relitti e materiale da pesca dalle sponde dei laghi: pubblicata un’ordinanza

Relitti, materiale relativo all’attività di pesca e natanti depositati o abbandonati lungo le rive del lago di Santa Maria e del lago di Lago, nel Comune di Revine Lago, dovranno essere rimossi dal proprietario o da quanti ne usufruiscono.

A stabilirlo è una nuova ordinanza emessa dal Comune di Revine Lago, che resterà in vigore fino a lunedì 15 marzo.

Come si legge nel testo dell’ordinanza, la rimozione serve ad assicurare un certo decoro del luogo, garantendo anche la sua sicurezza sul fronte igienico-sanitario.

Attualmente, infatti, tale materiale risulta essere depositato sia lungo la battigia che dentro allo stesso lago: tale abbandono ha reso i relitti dei potenziali ricettacoli “di rifiuti, che minacciano l’igiene e l’incolumità pubblica”, e di degrado.

La necessità di procedere alla pulizia delle sponde dei laghi citati, attività di competenza del Comune di Revine Lago, richiederà la rimozione di tali relitti.

Una volta trascorso il termine stabilito dall’ordinanza, il trasporto del materiale in discarica o in deposito verrà eseguito dallo stesso Comune di Revine Lago e le relative spese saranno messe a carico dei proprietari e di chi ne usufruisce.

Sarà declinata ogni responsabilità in riferimento a eventuali danni che potrebbero verificarsi durante le operazioni di trasporto in discarica.

 

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Articoli correlati