Vittorio Veneto, l’interrogazione della Lega sul Fondo di solidarietà aprirà il consiglio comunale del 30 novembre: “Gettati al vento 1,2 milioni di euro”

Una nuova interrogazione sul tema del fondo di solidarietà fra i Comuni aprirà il consiglio comunale convocato per martedì 30 novembre alle 19 in sala consiliare (seduta aperta al pubblico previa prenotazione allo 0438-569253).

A depositarla è stato il consigliere comunale Roberto Parrella (Lega) che nel consiglio comunale di metà settembre già aveva presentato un’interrogazione nella quale chiedeva a quanto ammontava la somma che il Comune avrebbe potuto ottenere se l’allora amministrazione Tonon avesse partecipato, insieme ad altri Comuni, al ricorso al Consiglio di Stato.

“Credo che il non esigere il rimborso e gettare al vento la somma di un milione e 200mila euro di Imu presi dalle tasche dei contribuenti vittoriesi non possa avere giustificazioni se non come obiettivo politico, del quale l’amministrazione Tonon deve rendere conto ai cittadini in questo consiglio – scrive Parrella nell’interrogazione depositata ieri -. Malgrado le richieste consiliari di chiarimento dell’allora minoranza, alle quali la maggioranza si è ben guardata di rispondere, non è mai stato chiarito invece a chi spettasse rimborsare la città di questo e di tutti gli errori che hanno riempito le deliberi consiliari della precedente amministrazione“.

A seguire ci sarà l’interrogazione sul parcheggio di piazza Meschio a firma del consigliere Alessandro De Bastiani di Rinascita Civica (qui l’articolo). Quindi la ratifica di due variazioni al bilancio, l’approvazione del regolamento per la concessione di contributi, di altri vantaggi e del patrocinio e, in chiusura, il punto sul servizio di centrale di committenza per la gestione di gare una tantum.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
8
Shares
Articoli correlati