“Vittorio Veneto Storia, luoghi e persone”: sabato 11 dicembre al Museo della Battaglia si presenta la nuova opera del Circolo vittoriese di ricerche storiche

Appuntamento con la storia della città sabato 11 dicembre alle 16.30 nell’Aula civica del Museo della Battaglia: è lì che il Circolo Vittoriese di ricerche storiche ODV presenterà il volume “Vittorio Veneto Storia, luoghi e persone”, con gli interventi dei professori Dario Canzian ed Elisabetta Novello del Dipartimento di storia dell’Università di Padova.

Nella monumentale opera “si può leggere non solo l’ambiente, la preistoria, la storia, l’arte, la letteratura, le vicende della diocesi, ma anche il cinema e teatro, la musica, la sanità, le scuole e lo sport di quella città che oggi è Vittorio Veneto; un filo conduttore che ci accompagna sino ai giorni nostri” spiega il Circolo, che prosegue: “In questo lungo racconto spiccano alcuni interventi innovativi che portano “aria nuova” nel panorama storico e culturale vittoriese, così si esplicita con elementi probanti quello che fu l’insediamento cenedese ai tempi di Roma”.

Viene poi spiegata “la situazione politica e sociale dei secoli XII-XIII, importanti ma da sempre poco considerati, e allo stesso periodo ci porta la saga dei “da Formeniga”, una famiglia al tempo fra le più rilevanti del Cenedese. Poi viene svelata l’identità del famoso Tiziano da Ceneda, il più considerevole personaggio dell’anabattismo cinquecentesco in Italia. Si portano notizie poco note o inedite su due manifatture locali, campane e spade, che resero l’attuale città famosa non solo in Italia. Viene illustrata una piccola serie di medaglie in onore di Marcantonio Flaminio e si approfondisce non solo la storia moderna della Chiesa locale, ma anche la sua importanza culturale e sociale sino ad oggi e non solo nel contesto cittadino”.

Un saggio descrive la situazione ottocentesca inserita nel contesto regionale e puntualizza “i mutamenti, politici ma anche sociali; del pari viene spiegato assai bene perché la città fosse così famosa nel settore serico in Italia. Nell’articolo “Storia politica del Novecento”, si scrive per la prima volta della “città del doppio” e di “Vittorio Veneto pieno compimento del Risorgimento”; al Novecento e ai primi vent’anni del nuovo millennio si riferisce un saggio di economia corroborato da dati statistici. Si trova anche la storia del V Corpo d’Armata, una carrellata del ricco panorama museale e una rapida visione sulla diffusione del nome Vittorio Veneto”.

Nell’opera si trovano anche saggi del tutto nuovi, come quelli che documentano i restauri e le insperate testimonianze archeologiche per il campanile di San Giacomo di Veglia e la Pieve di Bigonzo (Sant’Andrea); si offre una serie di documenti antichi sul nome Ceneda, descritti e commentati in dettaglio. Del tutto particolari due relazioni d’architettura, “I castelli medievali” e “Gli edifici monumentali” con sintetiche schede su opere difensive e di grande pregio architettonico e paesaggistico. L’arte offre novità tali da sperare in futuri approfondimenti: così per il primo Cinquecento, sulle centrali idroelettriche della Val Lapisina e su rilievi novecenteschi poco noti. Anche la breve rassegna della stampa dal 1600 ai giorni nostri si spera sia foriera di ulteriori studi” è l’auspicio del Circolo, che ritiene “del tutto sconosciute le “Strutture militari austriache 1814-1866”, mentre per nulla messe in rilievo erano le vicende che legano Trieste e Vittorio Veneto e le figure di Jacopo e Vittorio Serravallo; infine si parla della consistente immigrazione dal Cadore, durata almeno otto secoli e basilare per la città.

Del tutto nuovi anche “Donne vittoriesi” e una carrellata sulle numerose leggende metropolitane. Vanno ricordate anche le stringate schede su numerosi personaggi, di cui alcuni ignoti, che portarono ovunque il nome di Ceneda, Serravalle o Vittorio Veneto. Abbondante l’iconografia (circa 800 immagini) che illustra il volume, la quale fornisce alcuni inediti. Le immagini sono sparse ovunque, ma parecchie sono raccolte in cinque inserti a colori (Ambiente e preistoria, Archeologia, Arte, Manifesti, Borghi).

(Foto: archivio Qdpnews.it)
#Qdpnews.it

Total
21
Shares
Articoli correlati