A Montebelluna ignoti imbrattano il monumento ai Caduti. Il vicesindaco Severin: “I colpevoli si facciano avanti”

Amara scoperta questa mattina in centro a Montebelluna quando l’ex capogruppo degli Alpini di Montebelluna Giovanni Mondin ha notato delle macchie anomale sui gradini del monumento ai Caduti di fronte al municipio.

A una ricognizione più attenta risultano essere macchie di unto di bibite lasciate da ignoti.

Al momento non è chiaro a quando possa risalire l’imbrattamento. Il ritrovamento è stato immediatamente segnalato al vicesindaco reggente Elzo Severin il quale ha trasmesso le immagini alla Polizia locale e agli uffici di competenza.

La Polizia locale provvederà a visionare le registrazioni delle videocamere di sicurezza collocate in centro nella speranza di poter individuare i responsabili.

Interviene Severin: “Forse, purtroppo, ad alcuni non è ancora chiaro che i luoghi pubblici sono di tutti e, come tali, vanno rispettati. In questo caso l’imbrattamento assume una gravità anche maggiore perché prende le vesti dello sfregio al monumento dei Caduti e quindi di oltraggio alla memoria di molti nostri concittadini. Come anche nel passato recente, invito i responsabili ad assumersi le proprie responsabilità. Resta fermo il fatto che, qualora dal servizio di videosorveglianza non si riuscisse a risalire ai colpevoli, sporgeremo denuncia contro ignoti”.

Infine, poiché l’importante intervento di restauro del monumento ai Caduti avvenuto qualche anno fa venne eseguito grazie alle risorse messe a disposizione dal Gruppo Alpini, Mondin e gli uffici tecnici si stanno coordinando per eseguire le opere di manutenzione necessarie per la pulizia e il ripristino.

(Foto: Comune di Montebelluna).
#Qdpnews.it

Total
7
Shares
Articoli correlati