Ruba un portafogli e si presenta dai Carabinieri con la stessa maglietta ripresa dalle telecamere: 39enne denunciato per furto

Gli rubano il borsello mentre effettua un trasloco, ma i carabinieri si ricordano delle fattezze del ladro dalle immagini delle videocamere di sorveglianza, e dopo qualche settimana di indagine individuano il responsabile e lo denunciano a piede libero.

È successo a Montebelluna dove i carabinieri del comando della Stazione locale, sono riusciti a identificare e denunciare per furto con destrezza un cittadino di origine marocchina. Si tratta di un 39enne, A.Z., domiciliato nel bellunese, e già conosciuto per i suoi precedenti.

Secondo le indagini effettuate, ancora nella mattinata dello scorso 2 aprile lo straniero sarebbe riuscito a rubare dalla cabina di un furgone parcheggiato in via Tintoretto di Montebelluna il borsello contenente documenti personali e la somma contante di un centinaio di euro ai danni di un 48enne di Pederobba che in quel momento stava effettuando un trasloco.

In questo caso è stata determinante l’intuizione di un carabiniere della Stazione che ha riconosciuto le fattezze fisiche dell’uomo quando lui stesso si era presentato nei giorni scorsi al comando dell’Arma montebellunese per presentare una denuncia di smarrimento di un telefono cellulare.

Il militare si è ricordato del suo volto, corrispondente alla persona che appariva nelle riprese del sistema di videosorveglianza del Comune nel luogo dove il furto era stato commesso, e che erano state acquisite e visionate dagli investigatori dell’Arma.

E particolare altrettanto determinante: lo straniero all’atto della denuncia, aveva la stessa maglietta “griffata” e un caratteristico anello al dito indossati durante il furto.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
11
Shares
Articoli correlati